Versione del libro Maiorum Lingua C

Antonio, un infame brigante

Versione 249 pagina 170 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Quid est in Antonio praeter libidinem crudelitatem petulantiam audaciam? Ex iis vitiis totus conglutinatus est. Nihil ingenuum appäret in eo…

Traduzione Italiana

Che vi è in Antonio oltre all’impulso al piacere, alla crudeltà, all’insolenza, all’ardire? Di tutti questi mali è tutto costituito. Nulla di conforme ad un uomo libero appare in lui, nulla di moderato, nulla di verecondo, nulla di onesto. Abbiamo sopportato molti aspetti che non si devono tollerare in una libera città ma che la necessità ci costringe a sopportare; sopporteremo finanche il dominio assolutamente odioso e crudele di questo criminale schifoso? Che farà costui da adirato, se potrà, lui che è sempre stato ostile a tutti gli uomini probi? Quale pace può sussistere tra Antonio e il senato? Su quale volto potrà posare lo sguardo? Con quale sguardo voi a vostra volta potrete guardarlo? Chi di voi non lo odierà? Chi di voi sarà odiato da lui? Solo voi lo odierete oppure anche i cavalieri romani, i quali ci esortarono a riprendere la libertà, richiesero le armi, mi chiamarono a parlare insieme al popolo romano? Forse questi ameranno Antonio e con questi Antonio manterrà la pace? Che posso dire dell’intero popolo romano, il quale due volte mi ha chiamato con una sola intenzione corale e ha mostrato il grandissimo desiderio di riprendere la libertà?

 

Analisi

Quid est in Antonio praeter libidinem, crudelitatem, petulantiam, audaciam?  interrogativa diretta

Ex iis vitiis  complemento  partitivo

quae in libera civitate ferenda non sunt,  relativa con valore di perifrastica passiva

etiamne ...  dominatum interrogativa

Quid hic iratus faciet,  interrogativa

qui semper omnibus bonis fuit inimicus?  interrogativa

Quae potest pax esse M. Antonio cum senatu?  interrogativa

Quo ore vos ille poterit intueri?  interrogativa

intueri da  intueor verbo deponente infinito retto da potuerit

Quibus oculis vicissim vos illum intueri (poteritis)?  interrogativa

Quis vestrum illum non oderit?  interrogativa

Quem vestrum ille (non oderit)?  interrogativa

Utrum vos soli illum oderitis an etiam equites Romani  interrogativa

qui nos ad libertatem recuperandam excitaverunt,   relativa

ad libertatem recuperandam  finale

arma flagitaverunt, me una cum populo Romano in contionem vocaverunt?  interrogative

Num hi Antonium diligent et cum his pacem servabit Antonius?  interrogative

Quid ego de universo populo Romano dicere possum? interrogativa

de universo populo Romano  complemento d'argomento

dicere infinito retto da possum

qui bis me una mente atque voce in contionem vocavit ostenditque maximam libertatis recuperandae cupiditatem? interrogative

recuperandae  gerundivo caso genitivo singolare retto da cupiditatem