Versione del libro Maiorum Lingua C

Gli avvocati del passato erano più fortunati di quelli attuali

Versione 288 pagina 247 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Laudantur oratores veteres Crassi illi et Antonii quod crimina diluere dilucide quod copiose reorum causas defendere solerent; nimirum illi non…

Traduzione Italiana

Gli antichi oratori sono oggetto di elogio, quei celebri Crasso e Antonio, poiché erano soliti confutare chiaramente i capi d’accusa e difendere molto eloquentemente le cause degli imputati; essi furono certamente superiori a questi avvocati d’oggi non solo per intelligenza, ma anche per buona sorte. Nessuno allora commetteva un errore così da lasciare spazio alla difesa; nessuno viveva così che nessuna parte della sua vita fosse immune dalla massima turpitudine.; nessuno, dunque, rimproverato in flagranza di reato, era così sfacciato da negare di averlo commesso.

 

Analisi

quod crimina diluere dilucide causale

quod copiose reorum causas defendere solerent; causale

ita .. ut defensioni locum non relinqueret; consecutiva

ita … ut nulla eius vitae pars summae turpitudinis esset expers; consecutive

deprehensus participio congiunto

ita … ut se id fecisse negaret. Consecutiva

se id fecisse oggettiva