Versione del libro Maiorum Lingua C

Il dolore incomincia a vincere il timore

Versione 321 pagina 286 dal libro Maiorum Lingua C

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Cicero Attico s. d. Accepi aliquot epistulas tuas ex quibus intellexi quam suspenso animo et sollicito scire averes quid esset…

Traduzione Italiana

Cicero saluta Attico Ho ricevuto alcune tue lettere, dalle quali ho appreso con quanta preoccupazione e attenzione d’animo desideravi sapere quali novità ci fossero a Roma. Siamo ormai controllati da tutte le parti e non rifiutiamo di essere utili, ma temiamo la morte e l’esilio come i mali più grandi, cose che hanno importanza molto minore. E questa condizione, che unanimemente è lamentata, non è attenuata da fatti e parole di nessuno. Un solo uomo parla e si oppone apertamente, il giovane Curione. A costui gli uomini onesti concedono grandissimi applausi, il molto prestigioso saluto nel foro e inoltre moltissimi altri indizi di benevolenza. Da ciò non la speranza, ma il dolore è più grande, quando vedi che il volere della città si è dissolto e il valore incatenato. Tuttavia, in questa sopraffazione si può parlare solo nelle riunioni private e nei banchetti più liberamente di quanto sia mai accaduto. Il dolore incomincia ad avere la meglio sulla paura, ma in modo che ogni cosa è stracolma di disperazione. Stai bene.