Versione del libro Maiorum Lingua C

Insegnamenti di Pitagora alle donne

Versione 199 pagina 81 dal libro Maiorum Lingua C

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Pythagoras Sami natus Aegyptum primum mox Babyloniam ad perdiscendos siderum motus originemque mundi spectandam profectus summam scientiam consecutus erat. Inde…

Traduzione Italiana

Pitagora, nato a Samo, partito prima in Egitto e poi a Babiloniaper imparare i moti degli astri e per osservare l’origine dell’universo, conseguiva una grandissima sapienza. Al suo ritorno aveva messo a confronto Creta e Sparta, al fine di conoscere le celebri leggi di Minosse e Licurgo. Istruito in tutto ciò, giunse a Crotone e con la sua autorevolezza richiamò alla consueta frugalità il popolo che era scivolato nella lussuria. Insegnava ora alle matrone il senso del pudore e l’obbedienza agli uomini, ora agli uomini l’assennatezza e l’amore per le lettere. Nel mentre introduceva in tutti la frugalità, come una generatrice di virtù, e grazie alla frequenza delle discussioni otteneva che le matrone abbandonassero le vesti dorate e gli altri orpelli del loro prestigio come strumenti di dissolutezza e che consacrassero tutti questi oggetti, portati al tempio di Giunone, alla dea in persona, dimostrando che il vero ornamento delle matrone è la pudicizia, non i vestiti.

 

Analisi

Sami genitivo locativo

ad perdiscendos siderum motus finale

originemque mundi spectandam finale coordinata alla precedente

profectus participio congiunto nominativo maschile singolare

consecutus erat da consequor verbo deponente

regressus participio congiunto nominativo maschile singolare verbo deponente da regredior

ad cognoscendas Minois finale

instructus participio congiunto nominativo maschile singolare

ut … deponerent  completiva

consecrarent  completiva coordinate alla precedente

vera ornamenta matronarum pudicitiam non vestes esse oggettiva retta da ferentes