Versione del libro Maiorum Lingua C

La buona salute dell’esercito

Versione 242 pagina 158 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Nunc quemadmodum sanîtas custodiatur exercitus admonebo. Ne in pestilenti regione apud morbosas paludes ne in aridis et sine opacitate arborum…

Traduzione Italiana

Ora ricorderò come preservare la salute dell’esercito. L’accampamento non sia collocato in una zona malsana vicino a paludi infette, in campi aridi e privi dell’ombra degli alberi o su colline; i soldati non si fermino d’estate senza tende né escano troppo lentamente, non contraggano un malanno dal calore del sole e dalla fatica del viaggio, ma piuttosto iniziato il cammino prima dell’alba giungano al luogo stabilito. Non viaggino durante un inverno crudo nella neve e nella brina notturna, né sopportino la mancanza di legna o di vestiti: il soldato infatti che è spinto dal gelo non può essere adatto ad una spedizione. L’esercito non usi acque nocive o di palude: bere le acque malsane, infatti, simile a bere veleno, genera contagio in chi beve. In questo caso i soldati malati siano ristorati con cibo e siano curati dalla scienza medica. Ma alla salute dei soldati giovano più dei medici gli esercizi quotidiani con le armi. Così i fanti, senza l’intervento delle piogge o della neve sul tetto, passati i giorni nel campo, si tengano in esercizio, i cavalieri allenino assiduamente se stessi e i cavalli non solo su sentieri pianeggianti ma anche in vie impervie e difficilissime, affinché nelle battaglie non possa accadere loro alcunché di sconosciuto.

 

Analisi

quemadmodum sanitas custodiatur exercitus interrogativa indiretta

in pestilenti regione stato in luogo

apud morbosas paludes moto a luogo

in aridis campis stato in luogo

et sine opacitate complemento di privazione

collibus stato in luogo

collocentur congiuntivo esortativo

aestate complemento di tempo

sine tentoriis  complemento di privazione

commorerentur  congiuntivo esortativo

tardius comparativo dell'avverbio

egrediantur congiuntivo esortativo

ne calore solis et fatigatione itineris contrahant morbum finale

calore  ablativo di causa

fatigatione  ablativo di causa

coepto itinere  ablativo assoluto

ad locum constitutum  moto a luogo

perveniant congiuntivo esortativo

saeva hieme  complemento di tempo

per nives ac pruinas  moto per luogo figurato

noctibus complemento di tempo

faciant congiuntivo esortativo

patiantur congiuntivo esortativo

qui algere compellitur, relativa

esse  infinito retto da potest

utatur  congiuntivo esortativo: utor regge gli ablativi strumentali: perniciosis vel palustribus aquis

bibentibus  participio sostantivato

reficiantur  congiuntivo esortativo

curentur congiuntivo esortativo

sanitati  dativo di vantaggio

quam medici secondo termine di paragone, il primo è espresso da magis

exerceant congiuntivo esortativo

reliquis diebus  complemento di tempo

in campo  stato in luogo

in planis  stato in luogo

in abruptis  stato in luogo

difficillimis  aggettivo al grado superlativo assoluto

exerceant congiuntivo esortativo

ne possit finale

accidere infinito retto da possit