Versione del libro Maiorum Lingua C

La legge e il diritto

Versione 216 pagina 105 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Hoc vinculum est huius dignitatis qua fruîmur in re publica hoc fundamentum libertatis hic fons aequitatis; mens et animus et…

Traduzione Italiana

Ecco il legame di questa condizione della quale godiamo nello stato, ecco il fondamento della libertà, ecco la fonte dell’uguaglianza: il pensiero, la volontà, la saggezza e il pensiero della cittadinanza sono basati sulle leggi. Come i nostri corpi non possono essere privi di mente, così la città senza leggi non può avvalersi delle proprie parti come dei nervi, del sangue e delle sue membra. I magistrati sono i servitori delle leggi, i giudici interpreti delle leggi, tutti perciò siamo servi delle leggi per poter essere liberi. Chi pensa che il diritto sia da disprezzare sradica i legami non solo dei criteri di giudizio, ma anche dell’utilità e della vita comuni; chi poi offende gli interpreti del diritto, se afferma che sono inesperti di diritto, impoverisce gli uomini, non il diritto, ma se ritiene che non si debba obbedire a chi è competente, non danneggia gli uomini, ma manda in rovina leggi e diritto. E’ necessario che vi venga in mente che nulla deve essere mantenuto in città con tanta accuratezza quanto il diritto.

 

Analisi

est huius dignitatis genitivo di pertinenza

qua fruimur in re publica, relativa fruor verbo deponente che regge l’ablativo strumentale

est aequitatis genitivo di pertinenza

ut… sic come .. così correlazione

suis partibus ablativo strumentale retto da uti che a sua volta è retto da non potest

ut … possimus finale

qui ius civile contemnendum putat relativa

ius civile contemnendum oggettiva retta da putas con valore di perifrastica passiva

qui autem interpretes iuris vituperat, relativa

si imperitos iuris esse dicit, protasi

imperitos iuris esse oggettiva retta da dicit

de hominibus complemento di argomento

de iure civili complemento di argomento

sin peritis non putat esse obtemperandum protasi

peritis non esse obtemperandum oggettiva con valore di perifrastica passiva

nihil esse retinendum  in civitate tam diligenter oggettiva con valore di perifrastica passiva  retta da venire in mente che a sua volta è infinitiva retta da necesse est

tam … quam correlazione quam …. Secondo termine di paragone