Versione del libro Maiorum Lingua C

L’imperatore Tito

Versione 190 pagina 58 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Vespasiano Titus filius successit vir omnium virtutum genere mirabilis adeo ut amor et deliciae humani generis diceretur. Romae tantae civilitatis…

Traduzione Italiana

A Vespasiano succedette il figlio Tito, uomo mirabile per ogni genere di virtù, a tal punto da essere chiamato amore e gioia dell’umanità. A Roma esercitò il potere con tanta mitezza che non punì assolutamente alcuno, lasciò correre i colpevoli della congiura contro di lui o, addirittura, li mantenne nel medesimo rapporto di amicizia che aveva avuto in precedenza. Fu di tanta generosità e affabilità che, sebbene non negasse nulla ad alcuno e gli amici lo rimproverassero, rispondeva che nessun uomo doveva allontanarsi scontento dall’imperatore; inoltre, essendosi ricordato un giorno durante una cena che egli in quel giorno non era superiore a nessuno, disse: “Amici, oggi ho perso un giorno”. Costui costruì a Roma un anfiteatro e durante la sua inaugurazione fece uccidere cinquemila animali. Per questo fu amato con un insolito favore, morì di malattia dopo due anni e otto mesi e venti giorni da quanto era divenuto imperatore, a quarantuno anni. Tanto grande fu il lutto pubblico per il defunto che tutti si addoloravano come se essi stessi fossero rimasti orfani. Il senato, dopo che la morte fu annunciata intorno alla sera, entrò di corsa nella curia e attribuì al morto tanti onori ed elogi quanti mai aveva reso ad un uomo vivo, né presente. Fu annoverato tra gli dei.

 

Analisi

Titus  complemento predicativo del soggetto

Vir mirabilis  omplemento predicativo del soggetto più attributo

Genere complemento di limitazione

adeo ut amor et deliciae humani generis diceretur consecutiva

civilitatis tantae fuit genitivo di pertinenza

romae genitivo locativo

ut nullum omnino punierit, consecutiva

convictos adversum se coniurationis dimiserit consecutiva coordinata alla precedente

convictos participio sostantivato

coniurationis genitivo di colpa

qua antea complemento di paragone

vel habuerit consecutiva coordinata alla precedente dalla congiunzione vel

Facilitatis et liberalitatis tantae genitivi di qualità

Cum negaret proposizione narrativa

et ab amicis reprehenderetur proposizione narrativa coordinata alla precedente

ut … responderit consecutiva; particella prolettica aggettivo tantae

nullum tristem debere ab imperato re discedere oggettiva retta da responderit

discedere infinito retto da debere

cum quadam die in cena recordatus fuisset (= esset)  narrativa

nihil se illo die cuiquam praestitisse oggettiva retta da recordatus esset

amici vocativo

inusitato favore causa

morbo complemento di causa

quam imperator est factus  proposizione comparative ricordati; fio-fis semideponente nel significato di diventare accadere

aetatis anno altero et quadragesimo complemento d’età

eo mortuo dativo di vantaggio

ut omnes tamquam in propria doluerint orbitate consecutiva

obitu ipsius circa vesperam nuntiato  ablativo assoluto

circa vesperam complemento di tempo

nocte complemento di tempo

in Curiam moto a luogo

praesenti participio congiunto con valore temporale

Inter divos complemento partitivo