Versione del libro Maiorum Lingua C

Ritratto di Alcibiade

Versione 229 pagina 128 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Alcibiades Cliniae filius Atheniensis (fuit). In hoc quid natura efficêre possit videtur experta (esse). Constat enim inter omnes qui de…

Traduzione Italiana

Alcibiade, figlio di Clinia, fu Ateniese. In questo la natura sembra esperta di che cosa possa realizzare. E’ noto infatti tra tutti coloro che ne tramandarono il ricordo che in lui non ci fu nulla di straordinario in virtù o vizi. Nato in una famosissima città, di nobile famiglia, di bellezza di gran lunga superiore rispetto alla sua età, adatto a tutto e ricco di intelligenza (e fu comandante supremo in mare e in terra), così eloquente che nessuno parlandogli poteva resistergli, ricco, se il tempo lo richiedeva, operoso, tollerante, generoso, illustre non meno nella vita pubblica che in quella privata, affabile, suasivo, abilissimo a servire le circostanze. Fu cresciuto in casa di Pericle (si dice che ne sia stato il figliastro) e istruito da Socrate; ebbe come suocero Ipponico, il più eloquente tra tutti coloro che parlavano il greco; così non avrebbe potuto ricordare vantaggi più numerosi, né conseguire imprese più grandi di quelle che la natura o la sorte gli avevano concesso.

 

Analisi

Filius complemento predicativo del soggetto

Cliniae genitivo dichiarativo

In hoc complemento di limitazione

quid natura efficere posit interrogativa indiretta semplice

efficere infinito retto da posit

natura .. videtur experta (esse).  Costruzione personale di videor

natura … experta (esse).  Soggettiva dipendente da videtur

illo ablativo di limitazione

nihil fuisse excellentius oggettiva con valore comparativa retta da constat

in amplissima civitate stato in luogo

summo genere complemento  di origine

formosissimus superlativo relativo

omnium aetatis suae complemento di paragone

ut  posset resistere consecutiva

dicendo gerundio con valore limitativo

cum … posceret  narrativa

quam victu complemento  di paragone

callidissime superlativo dell’avverbio

in domo stato in luogo

privignus enim eius fuisse soggettiva retta da dicitur

a Socrate complemento d’agente

socerum complemento predicativo dell’oggetto

omnium loquentium secondo termine di paragone

ditissimum superlativo relativo

reminisci consequi infiniti retti da poterat

quam vel natura vel fortuna tribuerat. Proposizione comparativa