Versione del libro Maiorum Lingua C

Un comandante degenere

Versione 192 pagina 64 dal libro Maiorum Lingua C

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

C. Sempronius Blaesus Cn. Fulvium ob exercitum in Apulia amissum in contionibus vexabat dictitans multos imperatores temeritate atque inscitia exercitum…

Traduzione Italiana

Caio Sempronio Bleso tormentava nei discorsi alle truppe Cneo Fulvio a causa della perdita dell’esercito in Puglia, dicendo continuamente che molti generali avevano perduto eserciti per temerarietà e inesperienza, ma nessuno, ad eccezione di Cneo Fulvio, aveva corrotto le proprie legioni con ogni vizio prima di tradirle. “Si può veramente dire” – diceva – “che non da Annibale, bensì dal loro comandante i soldati sono stati sconfitti. Che differenza c’è tra Tiberio Sempronio e Cneo Fulvio? Sempronio, avendo un esercito di schiavi, in breve tempo fece sì che per mezzo dell’ammaestramento e dell’obbedienza nessuno ricordasse in campo ciò che era loro utile, ma tutti fossero di difesa agli alleati e atterrissero i nemici; essi restituirono al popolo romano Cuma, Benevento e le altre città che erano state strappate dalle fauci di Annibale. Cneo Fulvio impregnò di difetti schiavili l’esercito romano, cittadini nati da famiglie nobili e liberalmente cresciuti; fece dunque sì che fossero tra gli alleati fieri e mai tranquilli, inerti e inermi tra i nemici e che non potessero resistere non solo all’assalto dei Cartaginesi, ma nemmeno alle loro grida.

 

Analisi

ob exercitum complemento di causa

in Apulia stato in luogo

amissum participio congiunto riferito a exercitum

dictitans participio congiunto riferito al soggetto C. Sempronius Blaesus  

temeritate atque inscitia complementi di causa

multos imperatores perdi disse exercitum oggettiva retta da dictitans

neminem corrupisse legiones  suas  oggettiva retta da dictitans

omnibus vitiis complemento di mezzo

antequam proderet temporale

proderet da prosum

potest verbo servile regge dici

milites victos esse oggettiva retta da dici

ab Hannibale sed ab imperatore suo complementi d’agente

cum suffragium init temporale

cui …. Cui   permetta relativo cui riferito a eum

Quid interest inter Ti. Sempronium et Cn. Fulvium!  Esclamativa

cum ei servorum exercitus datus esset proposizione narrativa

disciplina atque imperio complemento di mezzo

effecit  regge la completiva

ut nemo commodorum suorum memor in acie esset  completiva

sed omnes … essent  completiva retta da effecit 

praesidio sociis doppio dativo retto da essent

hostibus terrori doppio dativo retto da essent

ereptas participio congiunto riferito Cumas, Beneventum aliasque urbes

ut ….  essent  completiva retta da effecit

nec … sustinere possent  completiva coordinata alla precedente retta da effecit