Versione del libro Maiorum Lingua C

Un furto mancato di Verre

Versione 212 pagina 101 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Chrysas est amnis qui per Assorinorum agrum fluit. Is apud illos habetur deus et religione maxima colitur. Fanum eius est…

Traduzione Italiana

Crisa è un fiume che scorre nel territorio degli abitanti di Assoro. Esso è da loro ritenuto un dio ed è venerato con grandissimo rispetto. Il suo santuario si trova in campagna proprio nei pressi della strada, attraverso la quale si va da Assoro ad Enna. In esso vi è una celeberrima statua di Crisa fatta di marmo. Costui non ha osato chiederla agli abitanti di Assoro a causa della straordinaria venerazione di quel santuario, ma affida il compito a Tlepolemo e Ierone. Essi giungono di notte con un gruppo armato e sfondano le porte del tempio; i custodi del tempio si accorgono prontamente: Tlepolemo è respinto e messo in fuga; dal tempio di Crisa nulla è rimpianto se non una piccolissima statua di bronzo.

 

Analisi

Per agrum moto per luogo

Qui … fluit relativa

qua Assoro itur Hennam. Relativa

e marmore complemento di materia

propter singularem religionem complemento di causa

noctu complemento di tempo

facta manu armataque ablativo assoluto

quod erat notum vicinitati, relativa

bucina complemento di strumento

ex agris moto da luogo