Versione del libro Maiorum Lingua C

Una falsa informazione per impedire la pace

Versione 276 pagina 225 dal libro Maiorum Lingua C.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Volscorum ducis Tulli exsecrabile consilium (fuit). Ille ad bellum inferendum Romanis maxima cupiditate accensus cum aliquot adversis proeliis contusos animos…

Traduzione Italiana

Ci fu l’odiosa assemblea di Tullo, capo dei Volsci. Egli bruciava perché voleva massimamente dichiarare guerra al popolo romano, ma, accorgendosi che il morale dei suoi uomini era stato fiaccato in alcuni scontri non positivi e che perciò erano più inclini alla pace, con uno stratagemma ingannevole li costrinse a seguirlo dove lui voleva: poiché un gran numero di Volsci si era raccolta a Roma per assistere ai giochi, disse con insistenza ai consoli che aveva paura che all’improvviso nascesse qualcosa di pericoloso e li avvertì di essere alquanto attenti e subito entro in città. Che cosa i consoli riferirono al senato, il quale, sebbene non avesse alcun sospetto, spinto tuttavia dall’autorevolezza di Tullo, decise che i Volsci si allontanassero prima della notte. Irritati da questa offesa, i Volsci poterono facilmente essere spinti alla ribellione. Così la menzogna di un astuto comandante, avvolta da una falsa ostentazione di disponibilità, ingannò allo stesso tempo due popoli: i Romani per gettare sospetti sugli innocenti, i Volsci, perché si adirassero con coloro che erano stati ingannati.

 

Analisi

ad bellum inferendum finale

accensus participio congiunto

cum aliquot adversis proeliis contusos animos suorum et ob id paci proniores animadverteret narrativa

ob id complemento di causa

contusos animos suorum et ob id paci proniores oggettive rette da animadverteret

quo volebat subordinata con valore interrogativo-locativo-modale

spectandorum ludorum gratia finale

cum … convenisset narrativa

vehementer se timere oggettiva retta da dixit

ne quid hostile subito molirentur subordinata retta da timere

ut essent cautiores et protinus ipse urbe egressus est. Completive con valore finali rette  da monuit

tametsi nulla suspicio suberat, concessiva

commotus participio congiunto

qui …  decrevit relativa

ut ante noctem Volsci abirent completiva

inritati participio congiunto

qua contumelia complemento di causa

impelli infinito retto da potuerunt

ad rebellandum. Finale

romanum volscum complemento predicativo dell’oggetto con valore attributivo riferiti a populos

ut … notaret consecutiva

ut deceptis irasceretur. Consecutiva