Versione del libro Nova Officina

Alessandro Magno

Traduzione della versione di latino dal libro "Nova Officina "

Testo Originale Latino

de alexandro multa prodigia mirabiliora quam verasimilioranarantursicut paenuntia eius magnitudinis. nam eo diequo(incui) genitus estduae aquilae supra***men paternae domus sederuntpraenuntiantes…

Traduzione Italiana

Su Alessandro si narrano molti prodigi, più meravigliosi che verosimili, come la (paenuntia) della sua grandezza. Infatti in quel giorno in cui nacque, due aquile si sedettero sopra il tetto della casa paterna, preannunciano il presagio di un duplice impero: l'europa e l'asia. Nello stesso giorno suo padre Filippo ricevette la notizia di due vittorie.: una di una vittoria olimpiaca, l'altra della guerra illirica. Quando fu più grande di età, ebbe per (cerca il numero) come maestro Aristotele, il più dotto filosofo di tutti i tempi. Nel ventesimo anno di età successe a Filippo e sottomise velocemente tutta la grecia. Dopo, desiderando sempre cose maggiori, fece per molti anni molte guerre, sottomise popoli fortissimi e giunse agli estremi confini dell'asia. Avendo deciso di tornare in patria, si ammalò così gravemente che entro pochi giorni morì.