Versione del libro Nova Officina

Biblioteche del mondo antico

Traduzione della versione di latino dal libro "Nova Officina "

Testo Originale Latino

Nonnulli scriptores tradunt Pisistratum tyrannum primum Athenis bibliothecas instituisse in quibus libri disciplinarum liberalium ab omnibus legi possent. Deinde studiosius…

Traduzione Italiana

Alcuni scrittori dicono che Pisistrato il tiranno per primo abbia fondato ad Atene le biblioteche, nelle quali potevano essere lette da tutti i libri delle discipline liberali. In seguito più accuratemente e studiosamente gli stessi Ateniesi innalzarono le biblioteche. Ma dopo Serse, avendo preso Atene, tolse tutta quella abbondanza di libri dalla città incendiata tranne la rocca, e le portò in Persia. Tutti questi libri, dopo molte tempeste, il re Seleuco, che è chiamato Nicanore, li curò affinchè fossero portati ad Atene. In seguito l'ingente numeri di libri fu acquisito dai re tolemaici in egitto e raccolto in settemila volumi: ma tutti questi, nella prima guerra Alessandrina, mentre quella città era distrutta, furono incendiati per caso dai soldati ausiliari non spontaneamente e nè per opera decisa.