Versione del libro Nova Officina

Il leone e il topo

Traduzione della versione di latino dal libro "Nova Officina "

Testo Originale Latino

Interdum auxilium humilium etiam potentibus utile est. Leones ingentia animalia sunt et robustas vires habent: tamen olim forti et grandi…

Traduzione Italiana

A volte l'aiuto dei più umili è utile anche ai più potenti. I leoni sono animali ingenti e hanno robuste forze: tuttavia una volta ad un forte e grande leone fu utile un topolino rustico e umile. Infatti, mentre un leone dorme in luoghi silvestri, una timida bestiola con il piccolo piede percuote incautamente il naso della fiera e turba la dolce quiete del leone. Subito il re degli animali si alza e prende con le rapaci unghie il piede del topo. Allora la bestiola supplice implora la misericordia dell'avversario: "se sarai misericordioso e placabile e conserverai incolume la mia vita, avrò una eterna grazia della tua misericordia". Sorrise il leone; tuttavia ottempera alla preghiera del supplice topo e lascia il piede della bestiola. Dopo un po' di tempo il leone si imbatte nelle trappole dei cacciatori e riempie il bosco di terribili urla. Quando il piccolo topo sente gli atroci lamenti della fiera, memore del precedente beneficio, corre con piede veloce. Vede la difficoltà del povero leone, velocemente con il piccoli e aguzzi denti rosicchia i nodi non districabili delle trappole e libera il suo vecchio benefattore.