Versione del libro Nova Officina

Origine della formica

Traduzione della versione di latino dal libro "Nova Officina "

Testo Originale Latino

In Attica olim puella vivebat Minervae deae dilecta ob sua castimoniam et sollertiam. Sed ea propter sua superbiam iram et…

Traduzione Italiana

Nell'attica un tempo viveva una fanciulla diletta alla dea Minerva per la sua castità e per la sua abilità. Ma ella per la sua superbia suscitò così ira e odio a Minerva su di sè. Dopo che Cerere trovò il grano e Minerva l'aratro la fanciulla rubò la stiva dell'aratro nascosto In segiuito presso gli agricoltori si agità con sciocche parole:"Il dono di Minerva è infruttuoso e nullo, senza la mia invenzione". La dea sentì le parole superbe e poichè si adirò molto, la fanciulla sleale si trasformò in una formica. Da quel momento la formica è ostile al grano : sempre con grande diligenza lo chiede e ruba. la favoletta così avvisa : gli stolti e i perniciosi sono in contesa con la superbia degli dei.