Versione del libro Nova Officina

Un re pacifico

Traduzione della versione di latino dal libro "Nova Officina "

Testo Originale Latino

Sic romani numam regem elegerunt. Augur Numam in arcem capitolii duxit et numina oravit: Iuppiter numinum hominumque pater et rex…

Traduzione Italiana

Così i Romani elessero re Numa. Un indovino condusse Numa in una fortezza del Campidoglio e chiese i comandi: Giove, padre e re delle divinità e degli uomini, eleggiamo Numa: sarà il nostro re. Ora aspettiamo determinati auguri e un segno della tua volontà. Gli auspici furono favorevoli e tutto il popolo, i nobili e la plebe, (lo) acclamarono e misero fine ai loro rancori. Numa fu il primo legislatore di Roma. Calmò gli animi feroci e rozzi di gente inesperta con la dissuetudine dalle armi, dalla religione e dagli usi della pace. Per cui nella città fondò templi, religioni, sacerdoti, pontefici e stabilì nuove leggi (controlla les – forse era leges). Cosi introdusse sentimenti di pietà e di sapienza e comandò il regno con dolcezza e moderazioni e non fece mai guerra ai popoli confinanti.