Versione del libro Varie

Cartagine Minacciata Dai Mercenari

Traduzione della versione di latino dal libro "Varie"

Testo Originale Latino

Bello Punico primo confectoCarthago prope ruinam exitiumque fuit. Nam ob diuturnitatem belli atque inopiam pecuniae seditio intestina tam acris exarsit…

Traduzione Italiana

Terminata la prima guerra punica, Cartagine fu vicina alla rovina. Infatti per il protrarsi della guerra e per la mancanza di denaro, arse così fortemente di sedizione interna che, mai Cartagine fu in tanto pericolo, se non quando fu distrutta dai romani. I soldati mercenari, che erano stati scelti per combattere contro i romani, spinta tutta l'Africa alla dedizione, si contendevano Cartagine. Assediando e oppugnando la città, i Cartaginesi spaventati chiesero aiuto ai romani. Ma alla fine spinti da una tremenda disperazione, nominarono Amilcare imperatore, per difendere la città e liberarla dai mercenari. I nemici furono cacciati non solo da Amilcare ma anche dalle mura cartaginesi, e spinti in luoghi deserti, dove molti o furono uccisi o morirono di fame o sete. Tutti i cittadini dell'Africa prima spinti in dedizione furono di nuovo assoggettati e propagati attraverso i confini dell'impero.