Versione del libro Varie

Cronaca di un assassinio

Traduzione della versione di latino dal libro "Varie"

Testo Originale Latino

Eo die a Marcello digressus eram et Athenas reverteram;Marcellus autem dicebat se in Italiam ex Piraeo navigaturum esse. Postridiecirciter hora…

Traduzione Italiana

Nello stesso giorno mi ero allontanato da Marcello e ero tornato ad Atene; Marcello tuttavia diceva che lui stava per navigare dal Pireo in Italia. Il giorno dopo, circa alla decima ora di notte, venne da me Publio Postumio, che mi annunciò che Marco Marcello, dopo cena, era stato percosso con un pugnale da P. Magio Chilond e che aveva ricevuto due ferite, una allo stomaco e l'altra alla testa. Sperava tuttavia che quello fosse vivo. Aggiunse anche che P. Magio si era ucciso con la spada e disse che lui era stato mandato da Marcello a me per dirmelo. Quando fece giorno, un servo mi venne incontro con (codicillis), nei quali c'era scritto che poco prima della luce Marcello era morto dalle ferite. Io tuttavia (perrexi) a quello e trovai due liberti e pochi servi, che piangevano e dicevano che quello non aveva sentito nulla nel sonno. Decisi che la mia lettiga avrebbe riportato quello in città e qui gli fosse preparato un funerale sufficientemente ampio.