Versione del libro Varie

Due esempi di mansuetudine

Traduzione della versione di latino dal libro "Varie"

Testo Originale Latino

Pisistratus mitissimus fuit. Cum adulescens quidam amore erga filiam eius incensus (infiammato) in eius fronte in publico osculum impressisset. Pisistrati…

Traduzione Italiana

Pisistrato fu assai mite. Avendo un giovane, acceso d'amore per sua figlia, dato un bacio in pubblico sulla sua fronte, la moglie di Pisistrato arse di rabbia e chiese che suo marito punisse il giovane con la morte. Ma l'uomo: se uccidiamo quelli che ci amano, cosa faremo a quelli che ci hanno in odio? Una volta, cenando dei suoi amici presso lui, uno di questi, a cui era nome di Trasippo, avendo bevuto molto vino, offese Pisistrato, che tollerò con grande animo quelle (offese). Allora Trasippo, incoraggiato dalla sua mansuetudine, svelò ancor più pesanti offese e aprì insolentemente la sua bocca. Il giorno dopo quell'uomo, essendo svanita la sua ubriachezza, capì che aveva leso Pisistrato pesantemente con le sue offese e voleva uccidersi. Ma Pisistrato usò la stessa mansuetudine che il giorno prima lo distolse dall'intento.