Versione del libro Varie

Elogio di un liberto

Traduzione della versione di latino dal libro "Varie"

Testo Originale Latino

Me franget infirmitas liberti mei Zosimi.Est enim homo probusofficiosuslitteratus;comoedus quidem estin qua arte ingenio abundat.Nam pronuntiat acritersapienteraptedecenter etiam;et cithara canit…

Traduzione Italiana

Mi affligge l'infermità del mio libero Zosimo. Infatti è un uomo onesto, laborioso, letterato, è un commediante, nella cui arte abbonda di ingegno. Infatti parla acremente, sapientemente, giustamente, e anche decentemente; e suona con perizia la cetra. Inoltre, così piacevolemente legge le orazioni, le storie e le poesie che è considerato da tutti un uomo di grande virtù. Ti ho esposto attentamente queste cose per farti conoscere la sua perizia: Zomino mi offre molti piacevoli servigi, che temo molto per la sua salute. Già qualche anno fa, mentre declama attentamente e veemente, rigettò sangue, dunque fu mandato da me in Egitto e dopo una lunga perigrazione ritornò rafforzato. Ora tuttavia, poichè da molti giorni invoca con la sua voce gli dei, inizia di nuovo la tosse con le vecchie debolezze e di nuovo vomita sangue.E così manderò nei tuoi presidi il mio liberto presso il foro di Giulio: qui infatti, come hai spesso detto, vi è aria salubre. Ti chiedo che tu lo accolga in casa tua. Ha bisogno di molte cose: è infatti così parco e moderato che non solo con la sua frugalità tratterrà i suoi piaceri ma anche le cose necessarie alla sua salute. Io a Zosimo, che viene a casa tua, darò tutto ciò di cui ha bisogno.