Versione del libro Varie

La prima e la seconda guerra Punica

Traduzione della versione di latino dal libro "Varie"

Testo Originale Latino

Populus Romanus ter cum Carthaginiensibus dimicavit. primum Punicum bellum navalibus copiis gestum est. Causa motus praetendebatur duplex: altera quod Carthaginienses…

Traduzione Italiana

Il popolo romano per tre volte lottò con i Cartaginesi. Nella prima guerra punica lottò con truppe navali. La causa del moto era duplice: una per il fatto che i cartaginesi soccorrevano i tarantini, l'altra per il fatto che i mamertini chiesero aiuto contro i cartaginesi, in verità fu un'altra la causa ossia il possesso della Sicilia e della Sardegna isole assai fertili. Appio Claudio commissionò guerra nello stretto dei Siciliani, Manlio e Regolo lottarono nella stessa Africa, il console Duilio presso le isole Lipari, Lutazio Catulo presso l'Egeo contro le flotte dei nemici. La seconda guerra punica fu di gran lunga più violenta. La causa fu il fatto che Annibale occupò Sagunto contro il patto. La prima sconfitta fu presso il Ticino quando venne ferito il padre di Scipione che Pubblio Scipione protesse (nondum pubes) e liberò; la seconda sconfitta fu ferito il console Flacco, e la terza presso il Trasimeno dove venne sconfitto l'esercito di Flaminio e la quarta presso Canne distrutti due eserciti del console Paolo, dove morì Terenzio e dove Varrone fu messo in fuga.