Versione del libro Varie

Un questuante ingegnoso

Traduzione della versione di latino dal libro "Varie"

Testo Originale Latino

Solebat Graeculus homoiam aetate provectus(avanzato in...)descendenti e palatio Caesari Augusto honorificum epigramma porrigere. Pluries(avverbio) hoc(questa cosa)fecerat neque umquam praemium obtinuerat;olim…

Traduzione Italiana

Un uomo greco era solito, già avanzato in età, allontanandosi dal palazzo portare un epigramma onorifico a Cesare Augusto. Aveva fatto questa cosa molte volte ma non aveva mai ricevuto un premio; una volta in vero Augusto, tollerando mal volentieri la continua ostinazione dell'uomo greco, quando vide che quello si avvicinava, pose su carta un breve carme in lingua greca e gliela diede. Il greco per prima cosa si stupì dell'inusuale (urbanitate) dell'imperatore: ma aprì la carta e lesse in silenzio; poi venne alla lettiga dove Augusto giaceva, celebrando l'arte dell'imperatore con ingenti lodi e alacre voce. Subito calò la mano nel povero borsellino e mostrò (assem), porgendolo ad Augusto. L'imperatore capì il proposito sagace del vecchio: chiamò immediatamente il dispensatore e donò al furbo ma povero greco molto denaro.