Versione del libro Varie

Uno stratagemma per salvare Lampasco

Traduzione della versione di latino dal libro "Varie"

Testo Originale Latino

Narrant Anaximenem philosophum ex certa eversione Lampsacum oppidum servavisse. Alexander Macedonum rex qui illam urbem funditus delere maxime optabat ad…

Traduzione Italiana

Narrano che il filosofo Anassimene avesse salvato la città di Lampsaco da una sicura distruzione. Alessandro, re dei Macedoni, che voleva soprattutto distruggere completamente quella città, entrò in quella in modo ostile con le sue truppe. Allora Anassimene, che era stato il precettore di Alessandro, avenzà fuori dalle mura di Lampsaco e si avvicinò al re. Era chiara la volontà del filosofo: senza dubbio desiderava distogliere Alessandro con le sue preghiere e distogliere il suo animo dalla distruzione della città. Ma il re giurà con grande e chiara voce che mai avrebbe accontentato il desiderio di Anassimene. Allora il filosofo : "io desidero solo questo: distruggi Lampsaco!". Così Alessandro, che aveva giurato che non avrebbe esaudito il desiderio, non potè distruggere Lampsaco.